Visualizzazione di 1-18 di 853 risultati

Prodotti per la Dieta Chetogenica

Negli ultimi anni si è parlato con crescente insistenza di dieta chetogenica. Ma che cos’è? Quali sono le sue principali caratteristiche? Cosa mangiare nella dieta chetogenica? E in che modo i prodotti chetogenici possono darci una mano nel conseguire gli obiettivi che ci siamo preposti? Scopriamolo insieme!

Cos’è la dieta chetogenica

Iniziamo subito con il condividere che la dieta chetogenica è una dieta low-carb, a basso contenuto di carboidrati. Si tratta di un regime alimentare che punta soprattutto su grassi e proteine, con la finalità di sbilanciare i macronutrienti proprio in favore dei grassi, affinché l’organismo li utilizzi come fonte di energia.

Il funzionamento della dieta chetogenica è dunque teoricamente abbastanza semplice. Se infatti nel nostro menù abbiamo fatto il pieno di carboidrati, le cellule finiranno con l’utilizzarne l’energia per svolgere le loro attività.

Tuttavia, se i carboidrati vengono ridotti a un livello sufficientemente basso da non risultare più sufficienti, le cellule inizieranno ad utilizzare anche i grassi per trovare la necessaria energia, in un processo chiamato chetosi (di qui, intuibilmente, il nome di dieta chetogenica).

Riassumendo, le caratteristiche della dieta chetogenica sono quelle di un regime alimentare con:

  • Basso contenuto di calorie e di carboidrati
  • Alto contenuto di proteine e lipidi.

Cosa mangiare nella dieta chetogenica

Introdotto quanto sopra, cerchiamo di comprendere che cosa mangiare nella dieta chetogenica, evidenziando ancora una volta che per poter raggiungere celermente lo stato di chetosi è importante mangiare alimenti che contengono pochi carboidrati e, dunque, limitare quelli che invece ne sono ricchi.

Gli alimenti che sono parte della dieta chetogenica includono di norma:

  • Carne, pesce e uova
  • Formaggi
  • Grassi e oli da condimento

Di contro, gli alimenti che non dovrebbero rientrare nella dieta chetogenica sono:

  • Cereali, patate e derivati
  • Legumi
  • Frutti

Complessivamente, di norma per seguire la dieta chetogenica è consigliato assumere carboidrati in misura inferiore a 50 grammi per giorno, in 3 porzioni con 15-20 grammi ciascuna.

Menu settimanale dieta chetogenica

Per tutti i lettori che desiderano avvicinarsi alla dieta chetogenica, il nostro suggerimento non può che essere quello di parlare con il proprio dietologo di riferimento sulla possibilità di strutturare un menu quotidiano e settimanale coerente con i propri obiettivi.

Ciò premesso, se vuoi sapere quale potrebbe essere uno schema di menu settimanale della dieta chetogenica, di seguito abbiamo cercato di riepilogare alcune delle varianti che ti consigliamo di alternare, giorno dopo giorno, per arrivare al risultato desiderato.

Per quanto ad esempio riguarda la colazione, si può iniziare la giornata con un pasto proteico, con porzione da 50 grammi di prosciutto crudo, bresaola o speck, insieme a un pari peso di pane di segale. A metà mattina si può assumere 50 grammi di frutta secca, come mandorle e arachidi, mentre a pranzo potrebbe essere opportuno mangiare un pesce mediamente grasso, come il salmone (200 g) condito con olio di oliva e contorno di rucola o lattuga.

Quindi, a metà pomeriggio uno spuntino proteico e, quindi, a cena, nuovamente un buon apporto di grassi e proteine, con uova di gallina (150 g) o vitellone (200 g), con condimento di olio di oliva e contorno di zucchine e altri vegetali.

Come riconoscere lo stato di chetosi

Seguendo le indicazioni sopra formulate, sarà abbastanza semplice e rapido raggiungere lo stato di chetosi. Ma come rendersene conto?

Il test diagnostico principale è evidentemente quello di svolgere un test dell’urina, del sangue o del respiro. Tuttavia, si può altresì fare affidamento ad alcune spie rilevatrici che non richiedono alcun test, come:

  • Sensazione di sete e bocca asciutta
  • Aumento della diuresi
  • Alito o sudore acetonico
  • Riduzione dell’appetito

A cosa serve la dieta chetogenica

La dieta chetogenica, con le caratteristiche sopra descritte, può essere utilizzata da diverse persone. Si pensi all’utilizzo nei confronti di coloro che vogliono perdere del peso in eccesso, o ancora in favore di coloro che devono rispettare una terapia alimentare per certi disturbi del metabolismo, come l’iperglicemia o l’ipertensione arteriosa.

Controindicazioni della dieta chetogenica

Sebbene molto dipenda dalle caratteristiche del soggetto e, evidentemente, della dieta chetogenica che si è scelto di adottare, la chetosi viene raggiunta dopo pochi giorni con una quantità di carboidrati che non supera i 50 grammi.

Una volta raggiunta questa condizione sarebbe opportuno evitare di “eccedere”. La chetosi è infatti una condizione tossica per il nostro organismo: i corpi chetonici devono infatti essere smaltiti, e la via preferenziale sono i reni. L’alimentazione chetogenica ha dunque un impatto non marginale sul nostro organismo e, come tale, deve essere fronteggiata con la giusta consapevolezza.

Se infatti la dieta chetogenica è un regime molto efficace nel ridurre il peso, è anche vero che deve essere seguita con attenzione, evitando il fai-da-te sconsiderato. Per tua fortuna, nel nostro shop puoi trovare i migliori prodotti chetogenici che, in tutta salute e qualità, ti permetteranno di bruciare i grassi in modo più rapido ed efficace, cogliendo l’opportunità di perdere il peso in eccesso senza squilibri.

Tra di essi, per te che non sai come cominciare la tua dieta chetogenica, ti consigliamo soprattutto il nostro Pacchetto chetogenico 7 giorni, che include un esempio di dieta per utilizzare al meglio i prodotti che troverai nella confezione!