Allenamento

Come dimagrire con la cyclette

Come dimagrire con la cyclette

La cyclette è uno degli attrezzi più utili per dimagrire grazie alla possibilità di bruciare tante calorie in tempi rapidi.

Anche se oggi la cyclette può essere facilmente fruita in ogni palestra, sono sempre di più le persone che preferiscono acquistarne una da posizionare in una camera di casa, potendo in questo modo fruire di questo accessorio come e quando si vuole.

Ma come dimagrire con la cyclette? In che modo utilizzare questo accessorio per rassodare e tenersi in forma?

Naturalmente, oltre a comprare la cyclette… è fondamentale saperla utilizzare in modo corretto, avendo cura di:

  • stabilire un programma di allentamento sostenibile, che non sia legato a sforzi intensi concentrati per un breve periodo di tempo, ma possa invece riguardare un periodo di allenamento molto più ampio e, altresì, di mantenimento successivo dei risultati ottenuti
  • abbinare all’uso sapiente della cyclette una dieta sana e bilanciata, nella consapevolezza che nemmeno lo sforzo fisico più intenso può condurti a risultati desiderati se non è accompagnato da una corretta alimentazione
  • valutare l’utilizzo di alcuni prodotti di integrazione alimentare che possano aiutarti a raggiungere gli obiettivi a cui stai puntando.

Proviamo a saperne di più!

Quale cyclette acquistare per dimagrire

Ora che hai ben in mente che con la cyclette puoi dimagrire e hai deciso di eleggerla come strumento preferenziale per il tuo programma di snellimento, cerchiamo di capire quali siano i tipi di cyclette che puoi acquistare e utilizzare in casa.

Cominciamo con il modello più tradizionale, la cyclette verticale: molto diffusa, con i pedali che sono posizionati sotto la sella, è certamente la versione più facilmente riscontrabile nei negozi a costi competitivi. Esistono inoltre dei modelli pieghevoli che ti permetteranno di riporre la cyclette dove ti pare, anche in spazi ristretti, una volta terminata la sessione di allenamento.

In alternativa, puoi acquistare una cyclette orizzontale. Come suggerisce lo stesso nome di questo accessorio, è caratterizzata da una seduta molto comoda, con pedali posti nella parte anteriore della cyclette, sotto il manubrio. Apre dunque le porte a una modalità di allenamento diversa, che ti consentirà peraltro di praticare questa disciplina anche se hai problemi di postura o alla schiena.

Tra le cyclette che stanno andando per la maggiore troviamo invece la cyclette ellittica, che è contraddistinta da una parte anteriore mobile (quella che corrisponde al manubrio), divenendo così l’ideale se vuoi allenare anche la parte superiore del corpo, e non solamente le gambe. Oppure, la spin bike, che probabilmente già conosci se hai frequentato un corso di spinning.

Naturalmente, non possiamo concludere questa parte di approfondimento senza citare le minibike o minicyclette, attrezzi di dimensioni contenute, dotato solo di pedali e non di manubrio, che puoi utilizzare come una cyclette se utilizzi un altro supporto per sederti, come una sedia o uno sgabello.

cycletteI vantaggi della cyclette: che risultati puoi ottenere?

Ciò premesso, cerchiamo di comprendere quali siano i vantaggi della cyclette, ovvero i benefici che puoi ottenere ricorrendo all’utilizzo di questo dispositivo.

Come dovresti già aver compreso, con l’utilizzo coerente della cyclette puoi controllare il peso e mantenerti in forma, rinforzando il tono muscolare, migliorando la circolazione sanguigna e… tanto altro ancora.

Hai già dato un’occhiata ai nostri integratori alimentari per la cyclette?

Rassoda la parte inferiore del corpo

Naturalmente, il primo grande vantaggio dell’utilizzo regolare della cyclette è certamente quello di rassodare la parte inferiore del corpo. Se insomma vuoi dimagrire e tonificare i muscoli di gambe, glutei e addominali, allora la cyclette fa sicuramente al caso tuo, e ti basterà un allenamento quotidiano moderato per toccare con mano i concreti risultati già nelle prime settimane.

In questo ambito non possiamo non fare un rapido richiamo all’utilità della cyclette per chi deve contrastare la cellulite. Pedalando con costanza e regolarità, anche da casa, si possono infatti evitare i ristagni dei liquidi nelle zone maggiormente colpite dalla buccia d’arancia.

Perché la cyclette fa dimagrire

La cyclette è un ottimo allenamento cardio-respiratorio. Sono infatti sufficienti 30 minuti di allenamento a intensità moderata per poter bruciare circa 250 calorie e ottenere così un graduale beneficio in termini di perdita di peso.

Certo, per potersi assicurare dei concreti vantaggi sul dimagrimento bisognerà allenarsi tutti i giorni, con costanza. Se poi non si dovesse rispettare questo ritmo, bisognerà comunque far di tutto per allenarsi almeno 3 volte alla settimana, per almeno 30 o 40 minuti.

Migliora la circolazione

Tra gli altri vantaggi più importanti dell’utilizzo corretto di una cyclette c’è poi la possibilità di migliorare la propria circolazione. Per massimizzare i vantaggi potresti effettuare un piccolo investimento aggiuntivo è acquistare un cardiofrequenzimetro (molte cyclette ne hanno uno incorporato): così facendo potrai monitorare attentamente i tuoi progressi e scegliere se rendere le sedute più o meno impegnative. Ma come fare?

Il segreto è nel calcolare la tua frequenza cardiaca massima e, una volta individuata, calcolare a quella frequenza cardiaca corrisponde un allenamento a bassa, media o alta intensità, rendendo così molto più specifica la tua sessione di training con la cyclette.

Ciò chiarito, i benefici che puoi ottenere in termini di circolazione si riferiscono principalmente a quella periferica, consentendo così al tuo cuore di lavorare sempre meno, e meglio. È lecito dunque affermare come la cyclette sia una valida alleata contro le malattie cardiovascolari, considerato che può contenere e limitare i principali fattori di rischio, che potrebbero essere nocivi per il cuore.

cycletteRinforza i muscoli della schiena

Molte persone pensano – e sbagliano! – che l’utilizzo della cyclette possa determinare e agevolare i problemi alla schiena. In realtà non è affatto così, a meno che, naturalmente, gli allenamenti con la cyclette vengano effettuati adottando posture sbagliate. Ecco perché è così importante regolare correttamente il sellino: solamente sistemata la sella in linea con le proprie esigenze, sarà possibile iniziare pedalare senza temere per la salute della propria colonna vertebrale e preparandosi così a godere solo dei benefici di questo allenamento.

Sancito che allenarsi con la cyclette non fa male, giova sottolineare che, in realtà, uno dei primi vantaggi che  potresti avvertire utilizzando questo strumento è proprio legato alla schiena.

Un consapevole utilizzo della cyclette permette infatti di sciogliere le tensioni che potresti avere accumulato su questa importante zona di sostegno del corpo, e far lavorare e rinforzare la zona lombare. In questo modo la schiena apparirà molto più tonica e resistente, fronteggiando al meglio ogni condizione di stress e, dunque, riducendo il rischio di avvertire i classici fastidi e rigidità che si provano nel momento in cui si sta per troppo tempo seduti alla scrivania, magari in una posizione non troppo ergonomica.

Quanto devo allenarmi con la cyclette?

Come abbiamo più volte ribadito in questo approfondimento, uno dei grandi vantaggi della cyclette è dato dalla possibilità di scegliere in completa autonomia quando allenarsi. Ci si può dunque allenare la mattina presto, prima di andare al lavoro, oppure la sera tardi, per “sfogarsi” alla fine di una giornata piuttosto intensa.

In ogni caso, per poter ottenere risultati tangibili in tempi rapidi è necessario allenarsi almeno 3 volte la settimana, per almeno 30-40 minuti per sessione.

Se poi ritieni di non essere sufficientemente allenato, si può iniziare con un percorso graduale, iniziando con 15 minuti di pedalata e poi aumentando di 5 minuti ogni due giorni, fino ad arrivare ai 30-40 minuti più desiderabili.

Ricorda inoltre che non c’è un limite temporale desiderabile, ma che sarebbe comunque opportuno evitare le sessioni troppo brevi: sotto i 20-30 minuti di allenamento è infatti improbabile che si finisca con il bruciare massa grassa.

Allenati con il giusto stile con il nostro abbigliamento per la palestra!

Ci sono svantaggi nell’allenarsi con la cyclette?

Fin qui, i principali benefici dell’allenarsi con la cyclette. Ma ci sono degli svantaggi di cui dovresti tenere in considerazione o, almeno, dei fattori di potenziale rischio?

Il primo, a nostro giudizio, è proprio legato a uno dei suoi grandi vantaggi, costituendone pertanto l’altro lato della medaglia: allenarsi con la cyclette è facile, e lo si può fare in qualsiasi momento. Questa immediatezza potrebbe indurre molte persone a eccedere subito con l’intensità dell’allenamento e con la sua durata. Ebbene, niente di più errato: quando si inizia ad allenarsi con la cyclette bisognerebbe rispettare la gradualità dell’esercizio fisico, evitando le esagerazioni.

Fortunatamente, si può correre ai ripari, evitando ogni pregiudizio in questo senso, prendendo l’abitudine di assumere una posizione regolare nel momento in cui si sale e si utilizza la cyclette. Concentrarsi sull’aspetto posturale ti permetterà infatti di evitare possibili danni determinati da un atteggiamento scomposto, che potrebbe determinare fastidi alla schiena.

Attenzione alla resistenza dei pedali

Un altro consiglio che ci sentiamo di dare per evitare ogni potenziale pregiudizio è quello di calibrare con attenzione la resistenza dei pedali. Eccedere con la resistenza significa infatti determinare uno sforzo esagerato rispetto a quanto sostenibile, con conseguente sovraccarico per la muscolatura, schiena compresa.

Questa piccola accortezza ci permette altresì di soffermarci su un dettaglio non trascurabile: se soffri già di problemi alle articolazioni, se hai avuto infortuni alle ginocchia o se iniziando a fare cyclette dovessi avvertire qualche disturbo in questa zona, interrompi l’esercizio e parlane con il tuo medico di riferimento.

Non è affatto detto che, con queste premesse, il medico ti induca a cessare ogni tipo di allenamento con la cyclette, ma potrebbe essere opportuno prendere qualche accorgimento in più. D’altronde, la cyclette è spesso usata come strumento integrante una terapia riabilitativa per chi ha riportato traumi e stress al ginocchio, e dunque potrebbe essere ben inserita in un coerente piano di allenamento anche se hai disturbi in tale parte del corpo.

cyclette

Programma di allenamento cyclette

In conclusione di questo approfondimento, vogliamo condividere con tutti i nostri lettori un programma di allenamento completo per la cyclette che permetterà di iniziare con il piede giusto a trovare i migliori benefici con questo tipo di attrezzo.

Questo programma di allenamento è da intendersi per gli assoluti principianti della cyclette e, in ogni caso, non può certo sostituire una condizione con uno specialista esperto che possa valutare la specifica condizione di salute e gli obiettivi che ognuno intende conquistare. È tuttavia una utile base di partenza se non si ha alcuna esperienza in questo ambito e si vogliono rompere gli indugi!

Riscaldamento

Trattandosi di un vero e proprio allenamento, come avviene in ogni caso, la prima cosa che ti consigliamo di fare è un lieve riscaldamento. Sono sufficienti 5 minuti di stretching leggero, utile per riscaldare e allungare i muscoli, preparandoli così allo sforzo più intenso che arriverà a breve.

Allenamento con la cyclette

Chiarita l’importanza del riscaldamento, che dovrai fare ogni volta che avrai intenzione di allenarti con la cyclette, arriva il momento dello sforzo vero e proprio.

Il nostro suggerimento è quello di pianificare un allenamento 3 volte la settimana, in giorni consecutivi. Ogni allenamento deve durare almeno 20 minuti che, sommati a quelli del riscaldamento, dovrebbero indurti a ritagliarti almeno 30 minuti per volta.

Prima settimana

Durante la prima settimana di allenamento con la cyclette… prenditela comoda e rilassata. Prosegui solamente con pedalate dolci, senza resistenza sui pedali, o con resistenza debole, che non determini particolare difficoltà nel mantenere la pedalata al ritmo che desideri.

L’obiettivo delle pedalate della prima settimana è semplicemente quello di prendere un po’ di dimestichezza con questo allenamento e risvegliare i muscoli a lungo sopiti. Non è certo il momento per un allenamento particolarmente intensivo!

Seconda settimana e successive

Una volta terminata la prima settimana, puoi iniziare a migliorare l’efficacia del tuo allenamento andando a incrementare la frequenza e la resistenza. Per evitare di incappare nel già rammentato errore di eccedere con lo sforzo, ti consigliamo di predisporre dei cicli con 5 minuti di pedalata dolce (senza resistenze, bassa frequenza), e progressivamente aumentare la frequenza e, quindi, la resistenza.

Non esistendo un punto ideale di tali fattori, cerca di orientarli in maniera tale che riesca comunque a mantenere il ritmo costante per circa 15 minuti.

Recupero

Prima di cessare completamente l’utilizzo della cyclette e chiudere la sessione di allenamento, procedi con una fase di recupero di circa 5 minuti. In questa fase di scarico la pedalata dovrà essere a bassa o nulla resistenza. Agevolerai in questo modo il ritorno del battito cardiaco ai valori iniziali in modo progressivo.

Programma di allenamento per cyclette AVANZATO

Dopo alcuni mesi di allenamento base e intermedio, potresti pensare a ottenere qualcosa in più dalla tua cyclette e puntare così su un programma di allenamento più avanzato, in cui a fungere da leva fondamentale per i tuoi risultati sia una dinamica gestione della resistenza.

La resistenza è la capacità di mantenere costante uno sforzo per un determinato arco di tempo. Per seguire questo programma di allenamento dovresti attrezzarti di una cyclette che tenga in considerazione a quanti W equivalgono gli sforzi prodotti. In caso contrario, puoi aiutarti con le resistenze: oramai le cyclette hanno adottato una omogenea impostazione per quanto concerne le resistenze e, dunque, potrai facilmente regolarti con i livelli, di norma contraddistinti per numeri da 1 (nessuna resistenza) a 8 (massima resistenza).

Un programma per iniziare ad alimentare la resistenza potrebbe dunque essere composto da:

  • riscaldamento di 5-10 minuti con resistenza pari a 1
  • nei successivi 10 minuti, 1 minuto a resistenza 2 e altrettanti a resistenza 3, 2 minuti a resistenza 4 e altrettanti per le successive resistenze fino alla 8;
  • altri 5 minuti di defaticamento con resistenza nulla.

Prova ad allenarti, la prima settimana, per tre volte con questa tabella. Potrai poi eventualmente incrementare in maniera proporzionale l’impegno, avendo sempre cura di non esagerare con gli sforzi, al fine di non stressare eccessivamente la muscolatura. Ricorda sempre e comunque l’importanza del riscaldamento e del defaticamento, che ridurranno il rischio di andare incontro a infortuni.

Programma di allenamento per cyclette per DIMAGRIRE

Come abbiamo visto, la cyclette è uno strumento utile per tonificare i propri muscoli e per perdere qualche chilo in eccesso. Ma come avviare un positivo programma di allenamento cyclette per dimagrire?

In realtà, non ci sono dei percorsi molto diversi da quelli che sopra abbiamo tracciato. E, come vedrai, il consiglio principale che possiamo darti è quello di essere molto costante, perché solamente con un allenamento ripetuto nel tempo riuscirai ad incrementare la possibilità di perdere quei chili di troppo, mediante un superiore consumo di calorie.

Anche in questo caso, giova inoltre rammentare come sia molto importante procedere per gradi, andando a premettere una fase di “avvio” dell’esercizio di qualche settimana (almeno 4) alla fase di allenamento finalizzato a dimagrire vero e proprio.

Dalla fase iniziale a quella di mantenimento

Per quanto attiene la fase iniziale, la durata totale della sessione di allenamento dovrà essere di circa 60 minuti, per 3 volte la settimana. Inizia con uno stretching di almeno 5 minuti e, dunque, con 10 minuti di pedalata a ritmo costante con resistenza bassa. Mantenendo la stessa resistenza bassa, o alzandola solo leggermente, procedi con 15 minuti più intensi a livello di frequenza, alternando magari un minuto di scatti con 30 secondi di pausa, fino ad arrivare agli ultimi 5 minuti di allenamento, in cui riportare il battito cardiaco a livelli normali e fare un po’ di defaticamento.

Una volta superata la fase di startup, ovvero il momento in cui si prende dimestichezza con l’allenamento con la cyclette per dimagrire e che dovrebbe durare, idealmente, almeno 4 settimane, puoi procedere con la fase di mantenimento che ti permetterà di conservare i benefici così ottenuti.

Durante questa fase, prova ad aumentare la frequenza a 4 volte la settimana e l’alternanza della fase aerobica e anaerobica, che ti permetterà di bruciare più calorie.

Ricorda sempre l’importanza di compiere qualche minuto di stretching e qualche minuto di pedalata lenta prima di spingere sulla pedalata più intensa, che dovrà essere effettuata per almeno 20 minuti (meglio, 30 minuti), alternando sempre 30 secondi di sforzo intenso a 1 minuto di recupero a bassa intensità.