Nutrizione

Estrattore di succo: funzionamento, vantaggi e prezzo!

Estrattore di succo

Si è gradualmente ritagliato un crescente spazio nelle cucine degli italiani ma, nonostante questo, non tutti sono a conoscenza di come funziona l’estrattore di succo, e quali siano i vantaggi che questo piccolo elettrodomestico può apportare.

In questa guida vogliamo cercare di chiarire tutti i principali dubbi sull’estrazione di succhi a freddo, cercando di spiegare come poter scegliere un estrattore, e perché ti conviene entrare in maggiore confidenza con questo alleato di salute!

Cos’è l’estrattore di succo

La prima cosa che vogliamo condividere con te è che l’estrattore di succo, o estrattore succo a freddo, non è altro che un elettrodomestico che ti permetterà di realizzare delle bevande salutari, che potrai bere in ogni occasione, e che – rispetto ad altri elettrodomestici come la centrifuga e il frullatore – ha dei vantaggi che ti consigliamo di non sottovalutare.

Come vedremo nelle prossime righe, infatti, l’estrattore di succo a freddo consente di assumere tutte quelle sostanze nutritive, contenuti nella frutta e nella verdura, che finirebbero con il perdersi almeno in parte se ricorrerai ad altri elettrodomestici che agiscono con diversi meccanismi, e con differenti velocità di rotazione.

Il riferimento all’estrazione a freddo è peraltro proprio riconducibile alla minore velocità di rotazione rispetto alla centrifuga e, di conseguenza, al consentire al succo di essere estratto senza surriscaldamenti dei componenti, che finirebbero con il nuocere alle sostanze nutritive della frutta.

Estrattore di succhi, centrifuga o frullatore: cosa conviene comprare?

Quando ci si trova dinanzi all’opzione di acquistare un dispositivo che possa permetterci di ottenere dei prelibati succhi di frutta e verdura, le alternative finiscono spesso con l’esser rappresentate da:

  • estrattore di succo;
  • centrifuga;
  • frullatore.

Ma che cosa è meglio acquistare? Il loro funzionamento è simile o ci sono differenze significative delle quali dovresti prendere coscienza?

In realtà, solo apparentemente il risultato dell’azione di questi elettrodomestici è il medesimo. Concretamente, invece, il loro meccanismo di funzionamento è molto diverso, così come differenti sono le caratteristiche dei succhi che possiamo ottenere attraverso la fruizione di questi accessori.

In linea di massima, il miglior estrattore di succo ti permetterà di ottenere dei succhi di primissima qualità, che per vitamine, sali minerali, fibre e altri componenti, si farà sicuramente preferire rispetto ai centrifugati e ai frullatori. Ma per quale motivo?

Come funziona l’estrattore di succo

Per poter comprendere per quale motivo l’estrattore di succo costituisca un elettrodomestico da preferire rispetto a centrifughe e frullatori, bisogna brevemente introdurre come funziona questo indispensabile accessorio.

Senza scendere in eccessivi tecnicismi, è utile rammentare che l’estrattore di succo funziona attraverso una coclea, una grossa vite inserita al posto delle lame che, mediante la sua azione, permette di spremere gli ingredienti che vengono inseriti nel contenitore, preferendo lo sfruttamento della forza della pressione a quello della velocità di rotazione.

Così facendo l’estrattore di succo consente di ottenere delle bevande nutrienti, piacevoli da assaporare e, soprattutto, con un ridottissimo volume di scarti, poi raccolti mediante l’apposito scompartimento.

Detto ciò, apparirà piuttosto evidente come nel corso degli ultimi anni il mercato degli estrattori di succo si sia arricchito di tantissime alternative, in grado di differenziarsi in modo significativo per forme, dimensioni, caratteristiche e, evidentemente, prezzi.

estrattore succo

L’estrattore di succo: un elettrodomestico che devi avere nella tua cucina!

5 vantaggi di un estrattore di succo a freddo

I vantaggi dell’estrattore di succo a freddo sono numerosissimi, e sono difficilmente sintetizzabili in poche righe.

Tuttavia, per una maggiore completezza d’argomento, abbiamo scelto di condividerne 5, tra i più importanti:

  • come anticipato, la lavorazione della frutta e della verdura a bassa velocità consente di ottenere una maggiore quantità di succo a parità di prodotto, riducendo così gli sprechi rispetto al frullatore o alla centrifuga;
  • i succhi ottenuti con l’estrattore a freddo son più digeribili rispetto a quelli ottenibili con una semplice centrifuga, perché la lavorazione degli ingredienti con la coclea consente di rimuovere le fibre insolubili, a beneficio della capacità di assorbimento delle vitamine e dei sali minerali da parte del nostro organismo;
  • nell’estrattore di succo è possibile inserire la frutta con la buccia. L’elettrodomestico si occuperà di trattare anche questa parte dell’ingrediente, estraendo i principi attivi benefici in essi presenti;
  • i succhi preparati mediante l’estrazione a freddo possono essere facilmente conservati in frigorifero, senza che le bevande perdano le loro proprietà;
  • la varietà delle ricette preparabili con l’estrattore di succhi a freddo è ampissima, valutato che potranno essere inseriti in questo elettrodomestico anche quei frutti e quelle verdure che sarebbe difficile spremere o frullare.

Prezzo dell’estrattore di succo a freddo

Ma quanto costa l’estrattore di succo a freddo?

In realtà, come abbiamo già avuto modo di anticipare qualche riga fa, sul mercato sono oggi disponibili centinaia di diversi modelli. Ne deriva che il prezzo dell’estrattore di succo può variare notevolmente a seconda della marca e della versione di questo accessorio.

Considerato che l’acquisto di un estrattore di succo a freddo deve essere considerato come un vero e proprio investimento per il tuo benessere, il nostro suggerimento è quello di puntare su modelli di alta qualità, che possano garantirti una innovativa tecnologia e la bontà delle materie prime (e in particolar modo della già citata coclea).

Scoprirai in questo modo che i risultati che potrai ottenere da un facile utilizzo dell’estrattore di succo sono davvero straordinari, e ben distinguibili da quelli, per certi versi più rudimentali, di un frullatore o di una centrifuga.

Scoprirai altresì che le differenze di prezzo tra i modelli entry-level di estrattore e quelli più avanzati, sono piuttosto contenuti, e tali da poterti indurre a effettuare un piccolo sforzo aggiuntivo per poterti riservare un prodotto più solido e all’avanguardia.

Nelle prossime settimane condivideremo insieme a te alcune ricette per l’estrattore di succo. Continua a seguirci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *