Nutrizione

Cacao crudo: benefici, dove comprarlo e come usarlo

cacao crudo

Anche a causa del suo elevato contenuto proteico, il cacao crudo è un alimento particolarmente caro agli atleti che cercano un supporto per la crescita della massa muscolare.

Ma di cosa si tratta esattamente? E quali sono le sue caratteristiche nutrizionali? Come si usa il cacao crudo?

In questo approfondimento cercheremo di spiegare in che modo introdurre il cacao crudo nella propria dieta e quali siano le differenze con il cacao tradizionale. Scopriremo anche quale sia il suo apporto proteico e quali le possibili ricette con il cacao crudo. Andiamo con ordine!

Cos’è il cacao crudo

La prima cosa che bisogna chiarire è che il cacao crudo è semplicemente la parte commestibile delle fave di cacao che non viene trattata come il cacao tradizionale, cotto.

In altri termini, il cacao crudo non subisce un processo di tostatura, evitando di essere sottoposto allo stress termico di passare sotto temperature fino a 150 gradi. Un processo che, come intuibile, determina la perdita della maggior parte dei nutrienti del cacao, come le vitamine e i sali minerali che non possono resistere a tanto calore.

Ecco spiegato perché molte persone sono sempre più convinte che il cacao crudo faccia bene: solamente evitando il processo della tostatura è infatti possibile consentire al cacao di conservare le sue principali proprietà e, di conseguenza, trasferirle all’organismo umano.

Valori nutrizionali e calorie del cacao crudo

Chiarito che cos’è il cacao crudo, cerchiamo di comprendere quali siano i valori nutrizionali e l’apporto calorico di questo prodotto. Diventano così apprezzabili i miglioramenti che possono essere conseguiti rispetto al cacao tostato.

In particolar modo, 100 grammi di cacao crudo (370 kcal) apportano un buon bagaglio di sali minerali, tra cui potassio e sodio, magnesio e calcio. Tra le vitamine, rileva principalmente la presenza di quelle del gruppo B, della A e della E.

Tra i grassi (3 g) vi è l’acido oleico, stearico e palmitico, mentre tra i 15 g di proteine troviamo molti amminoacidi (leucina, alanina, fenilalanina, valina, isoleucina, tirosina). Annoveriamo altresì 7,5 g di fibre prevalentemente solubili.

Le proprietà del cacao crudo

Al cacao crudo sono riconducibili numerose proprietà benefiche per il nostro organismo, a cominciare dall’effetto energizzante ed euforico che è determinato dalla presenza di teobromina e della più nota caffeina, sebbene in misura più contenuta rispetto a quanto non avvenga nel caffè e nel tè.

Nel cacao crudo troviamo inoltre la feniletilamina, un alcaloide che favorisce il rilascio di endorfine nel cervello favorendo così il benessere, e una ricca gamma di flavonoidi, le cui riconosciute capacità antiossidanti favoriscono il contrato ai radicali liberi. I flavonoidi contenuti nel cacao crudo permettono inoltre di contrastare l’ossidazione del colesterolo cattivo, riducendo così – a parità di altre caratteristiche determinanti – il rischio di aterosclerosi.

Ancora, rileviamo come nel cacao crudo sia importante il contributo esercitato dai polifenoli, qui presenti in elevate quantità, e secondi solo a quelli del vino rosso per contenuto di transresveratrolo.

Come comprare il cacao crudo

Il cacao crudo può essere acquistato in commercio sotto varie forme, come quella di polvere di cacao crudo, cioccolato crudo ottenuto dalle fave di cacao non tostate, e altro ancora.

Naturalmente, molto dipende dalla finalità che intendi farne. Se infatti vuoi consumare il cacao crudo facilmente ingeribile, potrai puntare sulle barrette che ne fanno largo utilizzo, e che di norma mescolano il cacao crudo con altri nutrienti.

Se invece vuoi utilizzare il cacao crudo per realizzare le tue personali ricette, val certamente la pena di valutare l’acquisto di una buona polvere di cacao crudo, che potrà essere facilmente integrata in tantissimi piatti, saporiti e dalle ricche proprietà.

Cacao crudo in polvere: come si usa?

Prendendo spunto da quanto anticipato, possiamo sicuramente ricordare come la polvere di cacao crudo possa essere utilizzata per la realizzazione di una lunga varietà di prodotti da forno, ma non solo.

Sebbene l’utilizzo più frequente di questo alimento sia legato alla realizzazione di biscotti e altre soluzioni alimentari da forno, puoi sempre utilizzare questa sostanza anche per realizzare succhi di frutta e frullati: sarà infatti sufficiente mescolare uno o due cucchiai di questa polvere di cacao per insaporire e impreziosire il tuo alimento. Se preferisci, potrai anche spolverare la polvere di cacao allo yogurt o ad altri alimenti, per guarnire con sapore e qualità.

Quanto costa il cacao crudo

Il costo del cacao crudo dipende naturalmente dalla forma con cui viene venduto e dalla sua qualità. In generale, il prezzo di una tavoletta di cacao crudo ha un costo di almeno 5 euro per il formato da 50 grammi. Simile è il prezzo per un etto di fave di cacao crudo, mentre la polvere di cacao crudo viene venduta a circa 10 euro per una confezione da 250 grammi.

Ricordiamo comunque che si tratta di costi del tutto indicativi, e che molto dipenderà anche dalla provenienza del cacao crudo, con i prodotti da agricoltura biologica che hanno generalmente un costo maggiore.

Controindicazioni cacao crudo: rischi e effetti collaterali

Nelle scorse righe ci siamo soffermati lungamente su quali siano i principali effetti benefici del cacao crudo. Ma ci sono anche delle controindicazioni? Ci sono dei punti di svantaggio legati al consumo di cacao crudo?

Sebbene i vantaggi siano sicuramente molto evidenti, quando si consuma cacao crudo non bisogna mai dimenticare che l’alimento apporta molte calorie al nostro organismo. Ne deriva che consumarne in quantità particolarmente elevate potrebbe non essere il modo migliore per rispettare una dieta con finalità dimagranti.

Ancora, il cacao crudo contiene un po’ di caffeina. Sebbene il suo dosaggio sia sensibilmente inferiore a quello del caffè, è bene ricordare che in soggetti particolarmente esposti potrebbe incrementare il livello di euforia e di nervosismo. La presenza di teobromina al suo interno potrebbe invece favorire l’insorgenza di fenomeni di stitichezza, dando così applicate alle sue note proprietà astringenti.

Dove comprare il cacao crudo

Il cacao crudo può essere acquistato nei negozi di alimentari e, in particolare, in quelli di prodotti derivanti da agricoltura biologica, anche online.

Ti ricordiamo inoltre che nel nostro shop puoi trovare dei prodotti di alta qualità con cacao, come ad esempio le fibre di cacao macinate di Konzelmanns, che possono offrire alla tua dieta un elevatissimo apporto di fibre (60 grammi). Ideale come ingrediente da forno per la preparazione di torte e pasticcini, le fibre di cacao possono dunque essere utilizzate come utile complemento alimentare per l’arricchimento di fibre.

Back to list